Nuovo sito internet Museo delle Arti di Nocciano

castello002-1000x600

E’ stato recentemente inaugurato il nuovo sito istituzionale del Museo delle Arti presso il Castello di Nocciano (PE).

L’indirizzo dello stesso è:  http://www.castellonocciano.it/home/home-page/

Completamente rinnovato nella grafica e nel contenuto presenta una esaustiva rassegna dei pittori abruzzesi presenti al Museo insieme alle loro opere, unitamente alla rassegna dei principali eventi che si svolgono presso di esso.

 

Inaugurata la Mostra Arte no caste presso il castello di Nocciano

Si è inaugurata, ieri, al Castello Aliprandi-De Sterlich di Nocciano, la mostra “Arte no caste. Creatività senza etichette”, confronto tra le diverse forme artistiche contemporanee, che vedrà la partecipazione di 50 artisti provenienti da tutta Italia. La mostra è curata dal critico d’arte Chiara Strozzieri ed è promossa dall’associazione del Movimento del guardare creativo, presieduta da Gabriella Capodiferro, che opera in Abruzzo dal 1987.

013

«I partecipanti al progetto, che avevano già dato vita a un’analoga manifestazione nella scorsa estate ospitata all’interno dell’Aurum di Pescara», spiega Chiara Strozzieri, direttore artistico del Museo delle arti di Nocciano, «presentano un’opera ciascuno per una collettiva che li vede tutti protagonisti allo stesso modo, senza distinzione di genere artistico o di curriculum».

Qui le immagini della cerimonia di  inaugurazione….

Qui invece un filmato sulla serata inaugurale….

Comunicato stampa: “Arte no caste”, di scena al Castello di Nocciano le opere di 50 artisti

manifesto_crop cmyk
PESCARA – Sarà inaugurata dopodomani, domenica 21 dicembre, alle ore 18, al Castello Aliprandi-De Sterlich di Nocciano, la mostra “Arte no caste. Creatività senza etichette”, confronto tra le diverse forme artistiche contemporanee, che vedrà la partecipazione di 50 artisti provenienti da tutta Italia. La mostra è curata dal critico d’arte Chiara Strozzieri ed è promossa dall’associazione del Movimento del Guardare Creativo, presieduta da Gabriella Capodiferro, che opera in Abruzzo dal 1987: «I partecipanti al progetto, che avevano già dato vita a un’analoga manifestazione nella scorsa estate, ospitata all’interno dell’Aurum di Pescara – illustra Strozzieri – si dicono liberi da etichette precostituite e “gridano” di non appartenere ad alcun gruppo sociale chiuso, ad alcun sistema coatto. Lo dimostrano presentando ciascuno un’opera, in una collettiva che li vede tutti protagonisti allo stesso modo, senza distinzione di genere artistico o di curriculum». «Se l’opera è al centro di tutto – aggiunge – come essenza della visione creatrice, non sarà possibile giudicarla secondo preconcetti». «“Arte no caste” approda al Museo delle Arti del Castello di Nocciano – dice la Capodiferro – nel nome della ricerca di una sinergia di intenti che ha l’obiettivo di promuovere le diverse presenze artistiche attive sul territorio e offrire opportunità di confronto circa tendenze e risultati. Una collaborazione, quella con la struttura di Nocciano, nata nel giugno del 2007, quando il Museo ospitò una mia mostra curata da Leo Strozzieri. Questo nuovo incontro significa il ritorno di artisti che hanno portato l’arte abruzzese fuori dai confini regionali e la presenza di coloro che hanno continuato ad operare sul territorio».

Questo l’elenco degli artisti presenti a Nocciano: Sergio Bacelli, Carlo Bascelli, Lorella Belfonte, Marcello Bonforte, Brigitte Brand, Evelina Cacciagrano, Alfonso Camplone, Gabriella Capodiferro, Libera Carraro, Antonietta Catalano, Loredana Cipollone, Fernanda Colangeli, Isa Conti, Nicola Costanzo, Luigi D’Alimonte, Francesco D’Amario, Claudia De Berardinis, Laura De Lellis, Rossana De Luca, Concita De Palma, Dora Di Giovannantonio, Marilena Evangelista, Annalisa Faieta, Eleonora Frezzini, Manuelita Iannetti, Marco Iannetti, Rosa Lisanti, Iva Lombardi, Antonio Lori, Lepoldo Marciani, Pasquale Martini, Maria Masciarelli, Serenella Mauro, Teresa Michetti, Adamo Modesto, Linda Monte, Annamaria Natale, Silvia Orlandi, Graziella Parlione, Enrico Puglielli, Antonio Rucci, Paola Santilli, Deni Scarsi, Leo Strozzieri, Nicoletta Testa, Bruno Torriuolo, Antonio Tracanna, Daniele Valentini, Vinicio Verzieri e Daniela Visco.
La mostra, che rimarrà aperta fino al 12 gennaio prossimo, sarà visitabile tutte le domeniche dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20; sarà inoltre possibile prenotarsi per una visita, al di fuori di questi orari, chiamando il numero 339 1579817.

L’inaugurazione della mostra di domenica prossima si inserisce all’interno di una giornata organizzata dall’Istituzione Castello e Museo delle Arti di Nocciano, con l’allestimento di mercatini di Natale e l’esibizione, alle ore 19, del coro folkloristico abruzzese di Cepagatti.

 

Arte no caste al Museo delle Arti del Castello di Nocciano (Pe)

21 dicembre 2014 – 12 gennaio 2015

Il progetto Arte no caste nasce dal bisogno di favorire la rinascita di uno spirito critico libero, che porti l’osservatore a giudicare l’opera indipendentemente dal nome dell’autore o dalla sua partecipazione alle note rassegne contemporanee. Questa la volontà dell’artis ta teatinaGabriella Capodiferro, che ha coinvolto non soltanto i soci del Movimento del Guardare Creativo, un gruppo di novizi nel campo della ricerca d’arte da lei diretto da oltre vent’anni, ma anche nomi affermati nel panorama artistico nazionale. Tutti i partecipanti a quella che è diventata una mostra collettiva senza etichette sono accomunati dall’assoluta libertà dai gruppi sociali chiusi, che oggi regolano il sistema culturale e decidono per noi chi debba andare avanti e chi inserirsi nel mercato dell’arte.

arte no caste-nocciano

Questa iniziativa è stata sposata dall‘Ente Castello e Museo delle Arti di Nocciano, che da sempre ospita iniziative capaci di abbracciare tutti i linguaggi espressivi e personalità artistiche di ogni tipo, nella convinzione che il pubblico possa così rafforzare la propria identità culturale e nella piena fiducia soprattutto nei giovani, nella loro curiosità e voglia di sperimentare. Con Arte no caste si è voluto allora ricordare e omaggiare un grande operatore culturale noccianese, Franco Savini, che ha sempre creduto nel potere della cultura e l’ha promossa in particolar modo per il bene del suo paese, creando opinione pubblica e favorendo così l’attività dell’Ente Castello. È compito di tutti noi, che oggi ne facciamo parte, di proseguire il suo operato e di testimoniare modi e mondi molteplici, esperienze artistiche diverse e audaci.
Arte no caste rappresenta tutto questo: un caleidoscopio di pittura, scultura, videoarte, installazione; un microcosmo che nasce lungo le sale del Castello di Nocciano e vivrà per tutta la durata della mostra, per poi schizzare in 50 diversi frammenti, quanti sono gli artisti aderenti al progetto, destinati ognuno a una nuova meta.
Noi tutti, professionisti, appassionati o semplici curiosi, abbiamo oggi la possibilità di assistere allo spettacolo di queste opere che si mostrano e non avremo che il nostro sguardo come guida, perché non ci saranno biografie da leggere o cartellini per identificare, ma solo e soltanto messaggi creativi da decodificare.

Chiara Strozzieri
Direttore Museo delle Arti

Artinsieme al Museo Barbella di Chieti

DAL 13 NOVEMBRE AL 2 DICEMBRE 2014

museochieti
“Artinsieme”, di scena al Barbella gli artisti che sostengono l’arte
Da giovedì e fino al 2 dicembre a Chieti i percorsi e le opere di 27 autori che hanno donato i propri lavori

CHIETI – Un incontro nato per condividere la condizione culturale e i percorsi artistici presenti sul territorio. Ma anche per sostenere e promuovere direttamente, con le proprie opere, l’arte visiva e gli eventi che ad essa si collegano, grazie alla scelta di 27 artisti che hanno deciso di donare le loro opere. Prenderà il via dopodomani, giovedì 13 novembre, con inizio alle 17, nel suggestivo e prestigioso scenario del Museo Costantino Barbella, a Chieti, la mostra d’arte “Artinsieme”, ideata dallAssociazione Movimento del Guardare Creativo di Chieti, presieduta da Gabriella Capodiferro.
«“Artinsieme” vuole scoprire, attraverso una lettura visiva creativa, tutto ciò che l’arte può significare in termini di costruzione dell’immagine» illustra l’animatrice dell’iniziativa, che resterà aperta al pubblico, nel prestigioso scenario del museo di via De Lollis, fino al 2 dicembre prossimo. La singolarità della mostra teatina non si ferma però a questo aspetto, come sottolinea la stessa Capodiferro, che ringrazia l’impegno di Comune e Provincia nel sostenere l’iniziativa: «Gli artisti ospiti della rassegna hanno donato loro opere per una raccolta fondi. Servirà a finanziare eventi, come le recenti edizioni di “Arte No Caste: creatività senza etichette”, tenute all’Aurum di Pescara e al Museo d’arte contemporanea di Nocciano. Manifestazioni di grande respiro, che hanno superato gli stretti confini regionali, e che sono state rese possibili proprio grazie all’impegno dei tanti artisti presenti. Superando gli anacronistici steccati tra professionisti e non, si sono messi in campo in prima persona per sostenere la promozione di eventi sul territorio».
Ventisette gli artisti (molti dei quali di fama nazionale) che hanno aderito al progetto di “Artinsieme”. Si tratta di Lorella Belfonte; Marcello Bonforte; Alfonso Camplone; Gabriella Capodiferro; Libera Carraro; Fernanda Colangeli; Isa Conti; Francesco D’Amario; Laura De Lellis; Concetta De Palma; Giacinta Di Battista; Marilena Evangelista; Manuelita Iannetti; Marco Iannetti; Rosa Lisanti; Antonio Lori; Maria Masciarelli; Serenella Mauro; Silvia Orlandi; Graziella Parlione; Antonio Rucci; Paola Santilli; Leo Strozzieri; Nicoletta Testa; Antonio Tracanna; Vinicio Verzieri; Daniela Visco. La mostra resterà aperta al pubblico secondo il seguente orario: da martedì a sabato 9 – 13; martedì e giovedì 16 – 19; lunedì chiuso; prima domenica del mese ore 9 -12.
Non poteva mancare infine, secondo un percorso ormai consolidato da anni, nelle iniziative dell’Associazione del Guardare Creativo – prova ne sono le conferenze sull’arte visiva tenute nel Museo universitario di Chieti e la Fondazione Carichieti – la promozione di iniziative per l’educazione permanente alla lettura dell’opera d’arte: appuntamento fissato, in questo caso, per domenica 23 novembre (ore 16) per un laboratorio di lettura visiva sia delle opere esposte nella Pinacoteca che di quelle presentate dai 27 artisti.

artinsieme

Qui il link alle immagini della inaugurazione e delle opere esposte.

Qui gli articoli di alcuni quotidiani cartacei ed on line che hanno parlato della manifestazione:

– IL CENTRO – Cronaca di Chieti
ANSA – Abruzzo
AGICA
Il Nuovo Online
Piazza Rossetti, Vasto

Estemporanea di pittura Arboreto S.Maria Arabona

L’Associazione MGC sponsorizza  la 1° Estemporane di Pittura volta alla promozione dell’Arboreto intestato all’ex sindaco di Manoppello (PE) Giancarlo Cipressi, sito nelle vicinanze della celebre Basilica di Santa Maria Arabona, che si svolgerà in data 28 giugno 2014.

arboreto
Qui è disponibile la locandina della manifestazione ed  il bando di concorso con  le modalità di partecipazione.

Qui alcune foto dell’Arboreto.

Estemporanea di pittura Nocciano (PE)


Castello Nocciano

 L’Associazione MGC sponsorizza la 2° estemporanea di pittura intestata al compianto “Franco Savini”, grande stimatore delle arti presso la città di Nocciano (PE), nel cui Castello è ubicato il Museo degli Artisti Abruzzesi contemporanei.

Per dettagli sulla manifestazione, che avrà luogo il 6 luglio 2014,  e le  modalità di partecipazione vedere Qui il relativo bando.

Arte no caste all’Aurum- La fabbrica delle idee, Pescara

>>> PROGETTO “ARTE, NO CASTE” <<<
8 maggio – 1 giugno 2014

Lex-Aurum-di-Pescara-una-delle-sedi-degli-eventi

L’Associazione MGC – Movimento del Guardare Creativo, operante in Chieti, dal 1987 porta avanti un discorso culturale artistico caratterizzato da due attività precipue: Laboratorio artistico per adulti e promozione di eventi culturali di interesse pubblico.
Per quanto concerne il secondo punto è in avanzata fase organizzativa presso lo spazio espositivo della Sede dell’ Aurum- La Fabbrica delle idee  di Pescara una Mostra dal tema:

“Arte no caste”

L’evento, momento di confronto tra le varie forme creative presenti nella Regione, vedrà la partecipazione di circa 60 artisti – fra pittori, scultori, xilografi – provenienti dalle varie provincie dell’Abruzzo, i quali hanno in comune l’impegno a sviluppare linguaggi espressivi aperti alle istanze culturali internazionali.
Artisti di provincia dunque, come luogo territoriale di provenienza o di origine, ma con lo sguardo aperto sul mondo e sui mondi.
Arte, no caste  vuole essere una mostra in cui l’arte non solo si possa definire “italiana o regionale” e l’artista non debba essere identificato per la sua posizione culturale, ma che al centro vi sia solo l’opera quale luogo stesso dell’arte, come essenza della visione creatrice.
In questo, la manifestazione si pone in un ottica simile a quella del “palazzo enciclopedico” proposto alla Biennale 2013 di Venezia dove l’immagine è visione caleidoscopica di modi e mondi molteplici frutto delle più disparate e improbabili esperienze culturali.
Se l’unico vero luogo è l’opera stessa l’artista che l’ha generata è cittadino del mondo poiché l’opera parla il linguaggio universale dei segni.

manifesto-artenocaste Aurum

Qui i link ad interviste pubblicate su You tube ad alcuni degli artisti (professionisti e non) partecipanti alla manifestazione.

Dunque arte senza caste, senza limiti temporali, confini territoriali, senza etichette precostruite, solo un valido contributo creativo della nostra Regione al vasto tessuto artistico nazionale.
L’obiettivo sarà raggiunto presentando al pubblico due opere, tra le più rappresentative di ciascun autore per un totale di circa 120 opere, che avranno bisogno di un ampio spazio espositivo dell’Aurum per poter essere fruite dal pubblico con il massimo coinvolgimento partecipativo.
Gli ambiti di provenienza culturale degli artisti è varia poiché si passa da quelli operanti a livello nazionale ed internazionale ai soci artisti della MGC  fino agli allievi del Laboratorio artistico per adulti della MGC.
Documenterà l’evento un elegante catalogo sulla scia della consuetudine della Associazione, che ha recensito importanti iniziative culturali interagendo con: Museo casa natale d’Annunzio di Pescara; Museo artisti abruzzesi contemporanei Castello di Nocciano; Museo Universitario e Museo La Civitella di Chieti; Mediamuseum di Pescara.
Il catalogo verrà curato da una eminente critica della Regione, socia onoraria della Associazione: la dott.sa Chiara Strozzieri di Pescara.

Sono previsti inoltre tre eventi collaterali:

– sabato 17 maggio: Digital Mixed media Art, con l’artista Antonio Lori. La performance, prevede la rivisitazione di un particolare (Madonna con bambino) di un’opera di Simone Martini (La Maestà del Palazzo pubblico di Siena); saranno utilizzate varie tecniche pittorico digitali e fotografiche per la realizzazione delle immagini che serviranno per ricreare un’opera totalmente differente dall’originale per poi inserire il soggetto in un contesto tipicamente metropolitano molto vicino alla Street Art.
Ovviamente per limiti di tempo alcune parti del lavoro saranno già realizzate, quindi la performance prevede la composizione, l’unione e la rielaborazione dei livelli che compongono l’opera.

– sabato 24 maggio: perforamance musicale dell’arpista Antonella Angelozzi con musiche di Satie ed altri musicisti dell’impressionismo musicale.
A seguire lettura  delle opere d’arte in mostra, a cura di Gabriella Capodiferro, presidente della Associazione Culturale del Guardare Creativo – MGC.

– sabato 31 maggio:  gioco-dramma teatrale Papageno , improvvisazione creativa drammatizzata  dai bambini della Pro Loco di San Giovanni Teatino su brani di Mozart, guidati da Giulia Parrucci e Rossano Angelini. Qui i link per una ampia rassegna della attività teatrale e del relativo laboratorio dei due animatori.